Verona 💕

Buon sabato sera cari amici! Come va? Spero che vi stiate rilassando abbastanza, dato che il mese di settembre è arrivato e con lui tutti gli impegni che lo caratterizzano. L’articolo di oggi parlerà della magica Verona, scenario della tragica ma comunque romantica storia d’amore di Romeo e Giulietta.

Sono stata in questa bellissima città l’estate scorsa, prima di andare a Venezia; ne sono rimasta davvero affascinata talmente tanto che non vedo l’ora di tornarci nuovamente.

Una dei primi luoghi che ho visitato è la magnifica Piazza delle Erbe, in cui in epoca romana si svolgevano le attività economiche e sociali. In questa piazza sorge la Torre dei Lamberti, da cui si può ammirare il panorama.

Questa foto, invece, mostra una delle entrate per accedere ad un’altra piazza importante, la Piazza dei Signori, molto spesso occupata da un piccolo mercatino in cui si possono comprare calamite, statuette e altri souvenirs.

Se si supera Piazza dei Signori, camminando ci si imbatte nelle Arche Scaligere: si tratta di monumenti funerari in stile gotico in cui sono sepolti i membri di una famiglia molto importante, Della Scala. Sono davvero molto particolari e se amate lo stile gotico come la sottoscritta, vi piaceranno sicuramente.

Ora vi parlerò del posto più visitato di Verone, cioè della celebre Casa di Giulietta: una casa sempre in stile gotico che risale probabilmente al 1300 e che adesso ospita un museo in cui potrete entrare acquistando il biglietto; qui potrete osservare numerosi oggetti che riguardano la storia di Romeo e Giulietta, come gli abiti, il letto ed altro ancora.

Nel muro di ingresso del cortile vi è il Muro degli Innamorati, sul quale i turisti scrivono messaggi o scritte d’amore.

Muro degli Innamorati

Entrando nel cortile, potrete finalmente vedere il Balcone e la Statua di Giulietta.

Questa sono io che tocco la statua. Infatti si dice che toccare la parte destra del petto di Giulietta porti fortuna … io ancora devo vederne gli effetti però. 🤣

La piazza più famosa di Verona, però, è certamente Piazza Bra, dov’è situata l’Arena di Verona, il secondo anfiteatro più famoso d’Italia dopo il Colosseo. Se volete visitare l’interno dell’Arena, potete farlo acquistando il biglietto ai botteghini.

Sono stata a Verona un solo giorno, perchè il giorno successivo l’ho trascorso interamente a Gardaland, il parco divertimenti che dista dalla città solo una mezz’ora di macchina. Quindi se volete visitare entrambi e avete l’auto, potete farlo dato che sono abbastanza vicini.

Come sempre, mi auguro che l’articolo di Verona vi sia piaciuto e che possa anche essere una sorta di incentivo se volete visitare la città perchè è davvero stupenda.

Vi ringrazio sempre di leggere i miei articoli e apprezzarli perchè viaggiare è la mia più grande passione e condividerla con voi mi rende davvero felice.

Vi auguro una buona domenica e un buon inizio settimana! Alla prossima, o meglio al prossimo articolo! 😘

Venezia 🎭

Salve amici lettori, come va? Avete trascorso delle vacanze piacevoli? Spero vivamente di si. Mi dispiace essere stata assente per tutto questo tempo ma Agosto è stato un mese pieno con la p maiuscola. Spero che possiate perdonarmi.❤

Ma adesso bando alle ciance, passiamo all’articolo: questo parlerà di una delle città italiane più famose, la Serenissima Venezia, che ho visitato ad Agosto dello scorso anno.

La città sorge sull’omonima laguna ed è un centro culturale, artistico e soprattutto turistico; inoltre è stata anche dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

La sua origine si ritiene che risalga al periodo delle invasioni barbariche: alcuni popoli si sarebbero stabiliti nelle terre adiacenti la laguna.

Dal IIV secolo Venezia fu governata da un doge (duca in dialetto veneto) ed era conosciuta come una delle quattro Repubbliche Marinare, anzi possiamo dire che era la più importante poichè regnava incontrastata sui mari; da ciò deriva una delle ipotesi per cui poi si sarebbe chiamata La Serenissima.

Quello che più mi ha colpito di questa bellissima città è la presenza di caratteristici ponti, sospesi sui numerosi canali che attraversano la città e sotto cui passano le famose gondole veneziane. Ognuno di essi ha una sua particolarità che lo rende differente da un altro.

Il centro pulsante di Venezia è sicuramente la stupenda Piazza San Marco, conosciuta dai turisti anche come “piazza dei piccioni” dato il numero elevato di volatili che molto spesso possiamo trovarci.

La Piazza è circondata dalla Basilica e dal bellissimo Campanile, due delle opere più straordinarie della città.

Altri luoghi magnifici sono il Palazzo Ducale, la Torre dell’Orologio, che segna il tempo veneziano e il Museo Correr. 

Da Piazza San Marco si può proseguire e attraversare uno dei ponti più famosi di Venezia, il Ponte dei Sospiri, luogo da fotografare assolutamente.


I vicoletti della città sono davvero caratteristici e sono pieni di piccoli negozi in cui si possono acquistare vari souvenirs, tra cui anche le raffinate maschere veneziane; per chi non lo sapesse, infatti, Venezia è sede del Carnevale più colorato di Italia nel periodo febbraio-marzo, in cui i turisti possono assistere a molti spettacoli legati alle antiche tradizioni della città come sfilate in costume e grandi balli in maschera.

Penso che sia una delle città che bisogna visitare almeno una volta nella vita perchè se ne rimane affascinati fin dal primo sguardo. Difatti, anche il poeta George Byron ne rimase folgorato, tanto da scrivere:

” Ero a Venezia sul Ponte dei Sospiri; un palazzo da un lato, dall’altro una prigione; vidi il suo profilo emergere dall’acqua come al tocco della bacchetta di un mago…”

Siamo arrivati alla conclusione di questo breve articolo, che spero vi sia piaciuto comunque. Voglio solo dirvi che apprezzo enormemente voi che leggete e commentate i miei articoli, nonostante tutto. Per me significa tanto. Non smetterò mai di ripetervelo. Grazie, grazie, grazie. 💖

Voglio lasciarvi con una delle mie foto preferite che mi sono state scattate nella città. A presto, amici, buon fine settimana!

Lugano 🏞

Buongiorno lettori! Spero che abbiate trascorso un buon weekend 😊

Oggi vi parlerò di un bellissimo luogo che ho visitato mentre ero a Milano, ad Agosto 2017: la cittadina svizzera di Lugano.

Questa dista dal capoluogo della Lombardia circa 78 km ( un’ora e mezza) passando per l’Autostrada A2.

Ho trascorso un intero giorno in questo incantevole posto, immerso nel verde.

Essendo una giornata estiva molto calda io ed i miei amici abbiamo deciso anche di farci una nuotata nel lago, immerso tra le montagne.

Se siete interessati, potrete prenotare anche una minicrociera sul lago che vi porterà alla scoperta di questa stupenda località.

Un’altra cosa molto interessante, specialmente per gli amanti delle passeggiate, è la presenza di numerosi parchi tra cui il Parco Belvedere e il Parco Scherrer.

Ma adesso arriviamo alla parte più bella. Vi ho precedentemente accennato della nuotata nel lago ma non vi ho detto la cosa più importante; se decidete di concedervi una tuffata veloce vi garantisco che non ve ne pentirete. Inoltre potrete incontrare i degli “amici” molto eleganti che, come voi, si godono le acque fresche del lago … Vi lascio una foto per farvi capire di cosa sto parlando. 😉

Adesso avete capito? 😍 Vi troverete praticamente catapultati nel lago dei cigni, un’occasione fantastica da non perdere per chi, come me, li adora. Se avete qualche timore, vi assicuro che questi animali sono molto tranquilli e amichevoli, e non si avvicineranno a meno che non siate voi a chiamarli.

Sono rimasta incantata da questo posto, mi è sembrato davvero di essere in una fiaba. Vi mostro, infine, anche una foto che descrive benissimo la mia felicità appena arrivata al lago.

Spero che questo breve articolo vi sia piaciuto. Come ho scritto, è stata una visita da “toccata e fuga” per cui la maggior parte del tempo l’ho trascorsa sulle rive del lago.

Ringrazio davvero con tutto il cuore coloro che leggono e apprezzano i miei articoli. Sappiate che per me significa tanto. ❤

Vi auguro una buona e felice settimana, a presto.

Milano 💚

Buona sera cari lettori! Scusate la lunga assenza ma questo periodo è stato pieno di impegni a cui ho dovuto prestare tutta la mia attenzione. Ma adesso sono qui con un nuovo articolo (finalmente).

Oggi vorrei parlarvi di Milano, la metropoli d’eccellenza, conosciuta in tutto il mondo soprattutto per le grandi fashion week.

Ho visitato la città nel 2017 e devo dire che mi è piaciuta molto; un piccolo consiglio: evitate di scegliere di andare ad agosto come ho fatto io, perchè fare la fila per i monumenti con un caldo torrido non è proprio una bella cosa.

Iniziamo dal Duomo di Milano, che è probabilmente l’edificio più famoso della città. La struttura sorge accanto alla Galleria Vittorio Emanuele II, ed è sicuramente da considerare come tappa obbligatoria. Se decidete di acquistare il biglietto per la visita interna ricordate che bisogna entrare con un abbigliamento consono.

Duomo di Milano

Comprando il biglietto per visitare il Duomo potrete salire anche in cima alle torri per godere del panorama.

Altra tappa importante, soprattutto per gli amanti dello shopping, è la Galleria Vittorio Emanuele II, di cui ho già accennato poco fa. Si tratta di un luogo elegante e di classe, in cui ci sono i negozi dei brand più popolari e tanti bar super carini, dove concedersi un espresso o una bibita fresca.

Galleria Vittorio Emanuele II

Da grande appassionata del balletto quale sono, non potevo non passare per il teatro più famoso d’Italia, La Scala di Milano. Il teatro si trova nei pressi della Galleria e fu costruito dall’architetto Giuseppe Piermarini per volere dell’imperatrice Maria Teresa D’Austria. Nella struttura vi è anche un piccolo museo in cui sono esposti oggetti di scena, costumi e vari dipinti.

Teatro Alla Scala di Milano

Un altro luogo sicuramente da visitare è il Castello Sforzesco, edificato per volere del duca Francesco Sforza, diventato poi reggia ducale. Questo edificio ospita musei e molte opere d’arte di famosi artisti tra cui Mantegna e Canaletto. Inoltre è possibile ammirare La Pietà Rondinini di Michelangelo.

Castello Sforzesco

Uscendo dal castello, potete trovare il bellissimo Parco Sempione; luogo da non perdere se vi piace immergervi nel verde dopo una giornata da turista per i vari monumenti.

Parco Sempione

Per gli amanti dell’arte, un luogo sicuramente da non perdere è la Pinacoteca di Brera. Si tratta di un grande museo pieno di capolavori. Le opere che si trovano qui, non provengono da raccolte private di ricche famiglie, ma sono una raccolta che serviva per l’insegnamenti degli allievi che frequentavano l’Accademia di Belle Arti.

(Per questa visita vi consiglio fortemente di munirvi di una macchina fotografica con buona memoria perchè ci sono bellissime e tantissime opere da fotografare; ricordate di togliere il flash comunque 😉).

Pinacoteca di Brera

In una delle grandi stanze della Pinacoteca, potrete ammirare il favoloso e romantico Bacio di Francesco Hayez.

Il Bacio di Hayez

Per coloro che, invece, amano la movida un posto in cui sicuramente bisogna andare è la zona dei Navigli. Infatti qui la sera vengono tantissime persone in quanto centro di divertimento notturno milanese, grazie alla presenza di molti locali e bar.

Ovviamente potete visitare i Navigli quando volete, anche per una passeggiata rilassante nelle ore pomeridiane.

Navigli

Bene, siamo arrivati alla fine dell’articolo. Spero che vi sia piaciuto e che lo abbiate trovato interessante. Vi ringrazio davvero con tutto il cuore di leggere e apprezzare i miei articoli perchè per me significa tanto. ❤

Cercherò di aggiornare frequentemente, non lasciando passare mesi tra un articolo e il successivo. Con questo, vi auguro un buon fine settimana! A presto. 😘

Firenze, la città dei Medici âšœ

Buon pomeriggio cari lettori!

Scusate la lunga assenza, sono stati dei giorni super pieni di impegni per cui mi è stato impossibile aggiornare con un nuovo post. Ma adesso sono qui, perciò buona lettura ❤

Oggi vorrei parlarvi di una delle città italiane che preferisco, la bellissima Firenze. Ho visitato questa città ad agosto 2017 e me ne sono subito innamorata. Conosciuta storicamente per le famose faide tra Guelfi e Ghibellini, Firenze rappresenta la città d’arte per eccellenza.

Firenze raggiunse il suo massimo splendore grazie alla famiglia Medici, che ne fecero una delle città più potenti della Penisola.

Qui vi sono le opere di artisti famosi in tutto il mondo, come Michelangelo, Raffaello, Donatello, Da Vinci, Botticelli e ovviamente il grande Brunelleschi.

Vi assicuro, signori, che camminando per le strade fiorentine, si respira arte pura; dovunque ci si giri, si possono osservare le meraviglie artistiche più belle della storia.

Questa è la bellissima Piazza della Repubblica.

Uno dei miei monumenti preferiti è sicuramente la Basilica di Santa Maria Novella,dove è custodito il grande capolavoro di Giotto, Il Crocifisso.

Basilica Santa Maria Novella.

Questa foto mostra il magnifico Duomo di Firenze ( Chiesa di Santa Maria del Fiore) con il Battistero di San Giovanni, in cui avveniva il rito del battesimo. La cattedrale è opera dell’artista Arnoldo di Cambio mentre la Cupola è stata progettata da Filippo Brunelleschi, su commissione di Cosimo Medici, e aggiunta successivamente.

Vi è, inoltre, la possibilità per i visitatori di salire in cima alla cupola e osservare il panorama.


Il soffitto della cupola di Brunelleschi.

Nella foto che segue si può osservare un altro dei monumenti più conosciuti della città, il Palazzo Vecchio, costruito per ospitare il governo di Firenze. Anche qui, è possibile salire su in cima per godere di una vista mozzafiato.


Vista panoramica della città.

Adesso è arrivato il momento di parlare della famosa Galleria degli Uffizi. Per coloro che amano l’arte come me sembrerà di essere in paradiso.

Camminando per i corridoi della Galleria, potrete osservare tantissime opere d’arte: da sculture greche che rappresentano miti greci a bellissimi quadri di artisti più o meno famosi.

Nella Galleria degli Uffizi vi è una stanza con i quadri più famosi di Botticelli, tra cui la meravigliosa Primavera …


La Primavera di Sandro Botticelli.

… e la stupefacente Nascita di Venere. 😍 Il viso della dea è stato dipinto da Sandro Botticelli ispirandosi a Simonetta Vespucci, la famosa musa dell’artista.


La Nascita di Venere.

Un altro luogo molto particolare da visitare è il Ponte Vecchio con le sue antiche botteghe e le sue terrazze panoramiche. Di notte il luogo è molto suggestivo.


Ponte Vecchio.

Termino questo articolo con questa foto stupenda, scattata dal punto panoramico più conosciuto di Firenze: Piazzale Michelangelo.

Firenze, come vi ho accennato all’inizio, è una città di cui mi sono innamorata perdutamente. Spero di ritornarci il più presto possibile perchè è un luogo magico.

Vi suggerisco davvero di visitare questa bellissima città, se non ci siete mai stati, oppure di tornare a visitarla di nuovo perchè, secondo me, ogni volta è più bella della precedente. Consiglio, inoltre, di passare all’Antico Vinaio per assaggiare la buonissima Schiacciata. 😉 (da leccarsi i baffi).

Spero che questo articolo vi sia piaciuto; vi ringrazio sempre di leggere i miei articoli e commentarli perchè mi fa piacere interagire con voi.

Vi auguro un buon weekend! A presto. 😘

Montepulciano e Monteriggioni👍

Buongiorno lettori!

Oggi vorrei parlarvi di due meravigliosi paesini della Toscana che ho avuto la fortuna di visitare a Luglio 2017: Montepulciano e Monteriggioni.

Partiamo dal primo, Montepulciano. Si tratta di un antico borgo medievale caratterizzato da un centro storico che vale la pena visitare. Camminando per le stradine si possono osservare numerose botteghe artigianali e negozi di souvenirs, fino ad arrivare alla piazza principale, Piazza Grande, dove si erge la maestosa torre del Palazzo Comunale.

Montepulciano è conosciuta soprattutto per il buonissimo vino che produce, apprezzato in tutto il mondo.

Ma adesso passiamo ad una piccola curiosità; questo paesino è stato scelto anche per le riprese di un film molto famoso, che alcuni di voi sicuramente conosceranno, Sto parlando di New Moon, il secondo capitolo della saga di Twilight, adattamento cinematografico dei romanzi di Stephenie Meyer, che narrano di una storia d’amore tra un’umana e un vampiro. Dunque, se amate questi film, sicuramente dovrete farvi un giro per questo bellissimo borgo.

Questa fotografia rappresenta Piazza Grande. In quel periodo era stato allestito un palco per un concerto.
Questa è la torre del Palazzo Comunale.

Il Giardino di Fortezza Medicea

Passiamo ora al secondo, Monteriggioni. Si tratta anche in questo caso di un borgo medievale, molto conosciuto. Entrando dalla grande porta medievale, si arriva al centro caratterizzato da una piccola chiesa, da punti ristoro e dal museo delle armature medievali. Per coloro che non hanno paura dell’altezza, è possibile anche salire sulle mura e percorrere alcuni tratti.

Una piccola curiosità anche su Monteriggioni: qui sono state ambientate alcune scene del celebre videogioco Assassin’s creed, nel capitolo Brotherood, in cui Desmond Miles si reca proprio nel famoso borgo.

Centro di Monteriggioni
Questa è l’entrata del museo dei Templari
Questa, invece, è la porta medievale da cui si entra per visitare il borgo


Spero che questo articolo vi sia piaciuto, vi auguro una buona giornata ma sopratutto delle buone vacanze di Pasqua. ❤

Diamante💎

Buona Domenica cari lettori, spero che stiate trascorrendo una meravigliosa giornata di primavera.

Oggi, in questo nuovo articolo, vi vorrei parlare di un luogo che ho visitato l’estate scorsa: Diamante, comune in provincia di Cosenza, nella stupenda Calabria.

Diamante al tramonto

Nonostante ci fossi già stata quando ero piccola, ritornarci è stato magico per me.

Diamante viene definita come la “perla del Tirreno” e nella nostra penisola anche come “il paesino del peperoncino e dei murales”; questo lo si deve ai bellissimi e tantissimi murales che adornano questa località, tutti con un tema importante.

Vi mostro alcune foto 😉

I murales sono davvero straordinari e vanno guardati per qualche minuto per comprendere pienamente il loro significato.

Come già vi ho precedentemente accennato, Diamante è conosciuta anche come località in cui viene prodotto il peperoncino; infatti, dovunque vi giriate, troverete piccoli negozietti caratteristici che vendono numerosi prodotti, dolci o salati, a base di peperoncino. Se decidete di entrare in un negozio vi giuro che non ve ne pentirete, poichè molti di essi mettono a disposizione degli assaggi.



La seguente foto è senza dubbio la mia preferita e adesso capirete il perchè. 😋

Tantissimi gusti di cioccolata, tra cui certamente non poteva mancare quella fondente al peperoncino: un amore al primo morso

Essendo una località balneare, non posso non parlarvi delle spiagge di Diamante, che sono tutte bellissime, sia quelle libere che i lidi a pagamento.

Nonostante avessi il mare vicino a dove alloggiavo, decisi una mattina di andare in una nuova spiaggia, di cui avevo sentito parlare. Si tratta di un luogo facilmente raggiungibile con l’auto nei pressi di San Nicola Arcella, altra frazione di Cosenza molto bella. Il luogo di cui sto parlando si chiama Spiaggia dell’Arco Magno, considerata una delle più belle della Calabria (dalle foto capirete il perchè del nome).

Spero che questo articolo via sia piaciuto! Vi auguro una buona giornata. ❤